L’EVOLUZIONE DEI GAS REFRIGERANTI

Lo sviluppo di nuovi gas refrigeranti a ridotto impatto ambientale e sempre più deperibili richiede una maggior protezione dell’impianto per mantenere alto il livello di efficienza. I liquidi refrigeranti, a loro volta, hanno subito importanti trasformazioni. Dalla loro nascita, negli anni ’30, sino ad oggi, la composizione chimica si è adattata alle normative per ridurre l’impatto ambientale dei gas, contrastando il surriscaldamento climatico (GWP = POTENZIALE DI RISCALDAMENTO GLOBALE) e la riduzione dell’ozono nell’atmosfera (ODP = POTENZIALE DI ELIMINAZIONE DELL’OZONO).

1ª generazione CFC (CloroFluoroCarburi) es. R12 (freon)

2ª generazione HCFC (HidroCloroFluoroCarburi) es. R22

3ª generazione HFC (HidroFluoroCarburi) es. R134a

4ª generazione HFO (HidroFluoroOlefine) es. R1234yf

Principali problematiche impianti A/C

Perdite di refrigerante

Rotture o imperfezioni delle tubazioni posso portare a perdite più o meno gravi di liquido refrigerante, con serie conseguenze:

  • Acidificazione e aggressione delle superfici metalliche
  • Difficoltà a individuare perdite di piccole dimensioni
  • Perdita di gas refrigerante costante
  • Inquinamento grave dell’ambiente
  • Crescenti costi di manutenzione
  • Riduzione e termine della capacità refrigerante dell’impianto

Oil Fouling

Il compressore, insieme al gas, pompa nell’impianto una determinata percentuale (dall’1 al 10%) di olio. L’olio che circola nell’impianto tende a depositarsi sulle pareti interne dei tubi e dei componenti, determinando:

  • Riduzione dello scambio termico
  • Riduzione del diametro interno dei passaggi, rischio occlusione
  • Minore capacità di lubrificazione dell’olio residuo nel compressore
  • Calo di prestazioni fino al 30%

Soluzioni per una corretta manutenzione

LEAK STOP ULTRA: Il turafalle contro le perdite di refrigerante

  • Universale per qualsiasi impianto
  • Efficace per microperdite fino a 0,3 mm
  • 100% sicuro, senza polimeri e innocuo per impianto e stazioni di carica
  • Funziona su componenti metalliche ed elementi di tenuta in gomma
  • Contiene pigmento fluorescente UV

COOL PLUS: trattamento anti oil fouling

  • Rottura delle geometrie e liberazione dai depositi di olio
  • Riporta allo stato iniziale (liquido) le impurità e le incrostazioni ripristinando l’iniziale capacità di scambio termico del sistema A/C.
  • Incremento delle prestazioni
  • Aumento della protezione del compressore
  • Linee e scambiatori del sistema più puliti

VUEMME S.r.l.

Via C. Cattaneo, 2 - 24040 Stezzano (BG)

R.E.A. Bergamo 238319

P.IVA IT01799770167

Tel.: +39.035.209.911

Email: info@vuemme.it

© 2022 VUEMME S.r.l.